Registrazione degli atti privati: dal 2 marzo 2020 si deve utilizzare il modello F24
Fino al 31 agosto 2020 possibile utilizzare anche l'F23, ma dal 1° settembre 2020 i suddetti pagamenti dovranno essere eseguiti esclusivamente con F24

  • 28/01/2020

A partire dal 2 marzo per la registrazione degli atti privati (soggetti a registrazione) si dovrà effettuare attraverso modello F24, non più con F23. Lo ha stabilito un provvedimento dell'Agenzia delle Entrate.

Ne dà notizia FiscoOggi, il giornale on line delle Entrate che ricorda che "fino al 31 agosto 2020 può essere utilizzato anche l'F23 secondo le attuali modalità. A partire dal 1° settembre 2020, invece, i suddetti pagamenti dovranno essere eseguiti esclusivamente tramite F24".

"Non ci sono variazioni - spiega ancora FiscoOggi - per i versamenti, e i relativi codici tributo, riguardanti la registrazione dei contratti di locazione e affitto di beni immobili e la registrazione degli atti costitutivi delle start-up innovative".

Se vuoi avere notizie su scadenze fiscali e contratti di locazione clicca QUI